Menu
Cart

Charlotte alle mele | La nostra versione senza farina

La Charlotte, dolce dal nome elegante e dall'aspetto sontuoso, dalle numerose declinazioni ed interpretazioni, dalla semplicità del ripieno di sola frutta, alla ricchezza della crema bavarese. Come molte preparazioni classiche della pasticceria, le sue origini hanno molteplici radici; chi fa derivare il termine "charlotte" da "charlyt", che in inglese arcaico significava "budino" o ancora chi lega la torta Charlotte e la regina Charlotte, moglie di Giorgio III, che regnò in Inghilterra tra la fine del Settecento e i primi dell'Ottocento. É possibile anche che il nome Charlotte derivi dallo stampo usato per cuocerla, che a sua volta prende il nome dal copricapo omonimo usato dalle donne francesi nel Settecento, una sorta di cuffia increspata; certo è che sicuramente il dolce così come lo conosciamo oggi deriva direttamente dalla Charlotte russa, realizzata per la prima volta dal pasticcere francese, Marie-Antoine Carême in onore dello zar Alesandro I e poi diffusasi in Francia e successivamente nel Nord Italia, soprattutto nella sua versione più semplice composta da mele, savoiardi e brandy.

La versione che proponiamo è proprio un'interpretazione di quest'ultima in cui abbiamo utilizzato il nostro Antico Savoiardo per una versione senza farina e in cui abbiamo sostituito la classica confettura di albicocche con una marmellata di agrumi e zenzero; la freschezza di questi ultimi, unita all'aroma dolce delle mele reagala un assaggio particolare che saprà coccolare il palato nei pomeriggi invernali o dopo un conviviale pasto domenicale.

La ricetta

Ingredienti

1 kg mele Renette o Golden

250 g Savoiardo senza farina

80 g burro

50 g zucchero di canna

180 g marmellata di agrumi allo zenzero

1 cucchiaino di cannella

2 cucchiai di brandy o cognac

1 limone (scorza e succo)

latte qb

 

Sbucciare e tagliare le mele a cubetti piccoli e porle in un contenitore con succo di limone; in un tegame far sciogliere 50 g di burro a fuoco basso, aggiungere le mele e lasciarle ammorbidire. Successivamente aggiungere lo zucchero di canna, la cannella e la scorza di limone e continuare la cottura fino a che le mele risultino morbide; toglierle dal fuoco e, una volta fredde, incorporare la marmellata di agrumi allo zenzero, lasciando da parte un cucchiaio per la finitura.

Intanto foderare il fondo dello stampo con carta da forno dopo averlo imburrato; mettere i Savoiardi, precedentemente spennellati con il latte, a corona avendo cura di tagliare una punta così da farli reggere in piedi e poi ricoprire tutto il fondo dello stampo. A questo punto, farcire con il ripieno di mele, livellare e ricoprire il tutto con altri Savoiardi. Irrorare con il burro rimanente dopo averlo fuso ed infornare a 180°C per circa 30' o fino a che la superficie risulterà dorata.

Estrarre lo stampo dal forno e lasciar raffreddare un'altra mezz'ora prima di capovolgere la Charlotte su di un piatto servizio; a questo punto spennella con la marmellata restante precedentemente riscaldata per renderla più fluida. Servire il dolce ancora tiepido, magari accompagnato da un ciuffo di panna montata oppure una pallina di gelato alla vaniglia o alla crema.

 

 

 

 

 

 

Di Ciaccio

Specialità dolciarie sas.

Via Appia Km 136.500

c/o Centro Leonardo

04024 GAETA - LT

EMAIL info@diciaccio.com

TEL. 0771 311010

FAX 0771 462524

 

 


Follow Di Ciaccio

Log In or Register